Indietro

Un parco a misura di anziani e disabili

Sarà progettato dai cittadini e sorgerà nell'area di verde tra via di Canonica e via Fratelli Cervi. Il percorso partecipativo partirà il 2 settembre

CERTALDO — Si chiama Parco Libera Tutti, il progetto collaborativo aperto a tutta la cittadinanza per co-progettare un parco inclusivo nell'area di verde pubblico e giochi situata tra via di Canonica e via Fratelli Cervi, a fianco della scuola elementare Carducci, proprio di fronte alla Villa di Canonica.

Per “parco inclusivo” si intende un parco accessibile pensato per far giocare e stare insieme tutti: disabili, anziani, bambini e adulti.

Il percorso partecipativo prenderà il via sabato 2 settembre, con un grande evento pubblico, in programma dalle 16 alle 21, proprio in questa area verde.

L'iniziativa parte dal tessuto associativo locale che da alcuni mesi ha manifestato all'amministrazione comunale la volontà di collaborare a questo percorso e di coinvolgere la cittadinanza per raccogliere esigenze, idee e disponibilità concrete per rinnovare l'area. Il Comune di Certaldo ha raccolto la proposta e, nell'intento di fare un vero percorso di co-progettazione partecipata, si è rivolto alla autorità per la partecipazione del Consiglio regionale della Toscana, partecipando ed ottenendo un finanziamento da un apposito bando che finanzia i percorsi partecipativi.

Sabato 2 settembre quindi prenderà il via il percorso di partecipazione, che si articolerà poi in una serie di incontri a tema che si svolgeranno nelle settimane successive e che si concluderà a gennaio 2018 con la redazione di un masterplan per l'area. 

“Inclusività e partecipazione sono alcune delle parole chiave del nostro programma di mandato – ha ricordato il sindaco Giacomo Cucini – e in questi anni, da Piazza della Libertà fino al Piano Operativo Comunale e al Piano Urbano per la Mobilità Sostenibile, abbiamo cercato di stimolare la partecipazione ogni volta che è stato possibile. In questo percorso, il “Parco Libera Tutti” si pone come l'occasione per realizzare un percorso esemplare di partecipazione: grazie all'impegno e alla passione degli animatori del progetto, grazie alle associazioni, e grazie al contributo regionale che permette di investire risorse anche nel percorso, ci saranno strumenti e professionalità tali da poter fare di questa esperienza un modello. Ringraziamo chi si è impegnato fino ad oggi per dare vita al percorso e diamo appuntamento a tutti i cittadini e a tutte le associazioni sabato 2 settembre”.

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it