Indietro

Detenuto uccide il compagno di cella

L'omicidio è avvenuto a colpi di sgabello dopo una violenta lite tra i due uomini. Lo ha reso noto il sindacato di polizia Sappe

SAN GIMIGNANO — Omicidio in cella nel carcere di San Gimignano. Il sindacato di polizia penitenziaria Sappe ha reso noto che un romeno ha ucciso un connazionale a colpi di sgabello, dopo una lite. I due erano in cella da soli.

L'uomo ucciso era un ergastolano in carcere per omicidio ed era nato nel 1961. Il detenuto che ha aggredito e ucciso il compagno è anch'egli romeno, ha 22 anni, ed è detenuto per tentato omicidio con fine pena nel 2030. E' stato messo in cella di isolamento, in attesa di essere ascoltato, domani, dalla Procura di Siena.

A quanto si apprende ieri sera, subito dopo l'aggressione un agente è intervenuto quando la vittima era ancora viva, ma non c'è stato nulla da fare e l'uomo è morto poco dopo. "Le carceri sono sempre più ingovernabili" ha commentato il Sappe.

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it