Indietro

Piccini stappa spumanti a Casole

Nello stabile ex Florence il meglio del Chianti. Il gruppo imprenditoriale ha scelto la nuova sede del quartier generale

CASOLE D'ELSA — Casole d'Elsa nelle terre del Chianti? Poco ci manca.

Fatto è che le Tenute della Piccini hanno scommesso su Casole, terra a cavallo tra Valdelsa e Valdicecina, dove spostare il proprio quartier generale di Castellina. Un'operazione che ha visto il recupero di un celebre stabilimento, che un tempo fu sede della Florence. Per Mario Piccini questa scelta consentirà di "migliorare la logistica e avere una produzione potenzialmente del 70% più alta".

La Piccini è una realtà toscana che negli anni è cresciuta molto, aprendo sedi all'estero come in Cina e in Giappone. L'investimento su Casole è di oltre 12 milioni di euro. La richiesta è importante e nel comune valdelsano ci sarà, oltre allo stoccaggio, un potenziamento della linea degli spumanti.

Insomma Casole si conferma un Comune in grado di attrarre le migliori aziende, e di essere altamente competitivo anche rispetto ad altri centri maggiori.

Correva l'anno 2009 quando la Florence comunicava la liquidazione volontaria e la mobilità per i dipendenti, oltre 150. Dopo 10 anni di difficoltà e ridimensionamenti, dovuti anche al crollo del mercato americano che godeva di commesse in esclusiva alla Walt Disney, la celebre azienda chiudeva i battenti. Adesso, in questa gloriosa sede, proseguirà un'altra importante storia italiana. Destinata, anch'essa, a portare il nome della Toscana in giro per il mondo.

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it