Indietro

Lega "Famiglia straniera lasciata sola dal Comune"

L'assenza dello scuolabus impedisce a due bambini di andare a scuola. Altri problemi durante il lockdown con la didattica a distanza

POGGIBONSI — La Lega di Poggibonsi si scaglia contro il Sindaco Bussagli e la giunta per un disservizio accaduto ai danni di una famiglia di stranieri. Lo scuolabus da due settimane non porta i loro due figli a scuola.

"I due bambini non stanno frequentando le lezioni in quanto sono impossibilitati a raggiungerla, dal momento che il servizio di trasporto scolastico pare non sia adeguato agli orari delle lezioni stabiliti dalla scuola e la famiglia, che vive in campagna nei dintorni di Poggibonsi, non ha al momento altri mezzi di trasporto per fare fronte da sola a questa necessità", spiegano dalla sede del Carroccio.

Continuano raccontando che la famiglia ha subito altri disservizi: "Un fatto che ci lascia veramente esterrefatti e costernati e che evidenzia come questa maggioranza, al di la degli slogan recitati in campagna elettorale, nei fatti poi agisca in modo diametralmente opposto. Per giunta, quello che stiamo denunciando non è nemmeno il primo disagio che colpisce questa famiglia dal momento in cui, durante il loockdown avvenuto nei mesi scorsi, è stato consegnato loro un computer in comodato d’uso che però non è stato possibile utilizzare in quanto mancavano gli accessori essenziali quali webcam e microfono per poter seguire in modo adeguato la didattica a distanza, carenza questa che è stata risolta solo in parte grazie alla grande solidarietà di altre famiglie che si sono rese disponibili a portare direttamente a casa dei bambini i compiti da svolgere".

Da qui la presentazione di un interrogazione durante il prossimo consiglio comunale per capire come sia stata possibile ciò. Dal canto loro i consiglieri della Lega si augurano che il Sindaco e l’assessore al sociale e alla scuola trovino subito una soluzione che garantisca il diritto allo studio di questi due fratellini in modo che, proprio attraverso la scuola, possano realmente integrarsi e vivere serenamente nella nostra comunità.

Questo sarà uno dei molti temi affrontati nel prossimo consiglio comunale che si preannuncia molto dibattuto con l'opposizione decisa ad avere chiarimenti su questo ed altri argomenti che interessano la collettività.

Fotogallery

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it