Indietro

Palio straordinario, Contrade a favore e contro

Domani la decisione definitiva delle Contrade sul Palio straordinario. Una possibile valutazione vede otto favorevoli e quattro contrarie, ecco quali

SIENA — Un Palio straordinario per celebrare il centenario della fine della prima guerra mondiale. L'ok della giunta alla proposta di Assoarma è stato reso noto qualche giorno fa. Subito le dirigenze delle Contrade si sono messe a fare valutazioni.

La decisione definitiva infatti spetta alle Contrade. Se dieci su diciassette daranno l'ok il Palio si farà, probabilmente a ottobre. Il costo che il Comune dovrebbe sostenere per organizzare l'evento è stimato in circa 500mila euro.

Domani alle 18.30 è in programma la riunione del Magistrato. Dopo sono previste le assemblee delle Contrade nel corso delle quali si decide sulla proposta di effettuazione del Palio straordinario. 

Ma chi sono le contrarie che, in linea di massima, sono favorevoli? Abbiamo provato a capirlo.

L'Aquila è quasi sicuramente favorevole. Non vince il Palio dal 1992 con Aceto e ovviamente ha l'urgenza di togliersi la cuffia.

Andando in ordine alfabetico dei favorevoli è possibile che anche il Bruco, ultima vittoria ad agosto 2008, abbia vantaggio a correre. Identico discorso per l'Istrice che non vince dal luglio 2008.

Lunga astinenza anche per Leocorno (11 anni) e Nicchio (venti). Anche per loro un Palio straordinario potrebbe essere una buona opportunità per tornare a festeggiare in Piazza del Campo.

Tra i possibili favorevoli anche Selva, Tartuca e Oca

Chi invece potrebbe essere contrario alla carriera autunnale sono sicuramente la Lupa e il Drago, freschi vincitori di luglio e agosto. Stesso discorso per Giraffa e Onda, vincitrici nel 2017.

Questo calcolo vede dunque otto Contrade potenzialmente favorevoli (Aquila, Bruco, Istrice, Leocorno, Nicchio, Selva, Tartuca e Oca), quattro forse contrarie (Lupa, Drago, Giraffa e Onda).

Ancora più difficile è capire le intenzioni di Chiocciola, Civetta, Montone, Pantera e Torre. Ancora 24 ore e poi sapremo se il Palio straordinario, che manca dal 2000, verrà corso o per vedere i cavalli in Piazza del Campo dovremo attendere l'estate 2019.

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it