Indietro

"Mps, alla fine pagano solo i lavoratori"

Lo ha detto il segretario della Uilca Massimo Masi dopo la sentenza che ha assolto gli ex vertici della banca dall'accusa di ostacolo alla vigilanza

ROMA — Ventiquatt'ore dopo la sentenza della Corte di Appello di Firenze che ha assolto l'ex presidente del Monte dei Paschi Giuseppe Mussari, l'ex dg Antonio Vigni e l'ex responsabile dell'area finanza Gianluca Baldassarri dall'accusa di ostacolo alla vigilanza nelle operazioni sul derivato Alexandria, il segretario generale della Uilca non commenta la decisione dei giudici ma sottolinea che alla fine a pagare "solo solo le lavoratrici e i lavoratori di Mps".



"La cosa più difficile nel nostro Paese è trovare i responsabili delle crisi delle banche italiane - ha dichiarato Masi - Dal 2009, anno della prima operazione Alexandria con la banca giapponese Nomura, Mps ha perso migliaia di posti di lavoro, chiuso centinaia di filiali chiuse, i lavoratori e le lavoratrici sono stati costretti a migliaia ad aderire ai Fondi per gli esodi, a giornate di solidarietà che hanno decurtato gli stipendi, ad operazioni sul TFR degli addetti, i mancati premi aziendali e i tagli alla contrattazione integrativa. E non è ancora finita: nel quinquennio 2017-2021 usciranno altri 5.500 lavoratori".

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it